Latest News

Boa Vista

Questo racconto vuole essere di aiuto a tutti coloro che, in ogni periodo dell’anno, vorranno recarsi nell’arcipelago di Capo Verde e precisamente nell’isola di Boa Vista...l'ultimo paradiso !!!

Boa Vista (che in portoghese significa Buona Vista) è un'isola di Capo Verde, appartenente al gruppo delle isole Barlavento. Il suo territorio appartiene completamente alla contea omonima. L'isola misura 31 km dall'estremità nord (presso Ponta Antônia) a quella sud, e 29 km da ovest a est, per un'area complessiva di 620 km²; è la terza isola dell'arcipelago in ordine di grandezza. È la più orientale del gruppo delle isole Barlavento, ed è situata 455 km a ovest della costa africana. Il territorio ha subito una progressiva desertificazione, sono infatti presenti due areee desertiche: il Deserto de Viana (sabbioso) ed il Deserto de Santo Tirso. Il punto più elevato dell'isola è il Monte Estancia (387 m); fra gli altri rilievi si possono citare Santo Antônio e Monte Negro. Sull'isola scorre il torrente Ribeira de Rabil soggetto a grandi piene durante il periodo piovoso. Boa Vista è una delle isole meno popolate di Capo Verde. La maggior parte della popolazione vive nella capitale Sal Rei, dove si trova il porto mercantile e dei traghetti. L'aeroporto internazionale è localizzato presso Rabil. Sono presenti numerosi altri insediamenti, molti dei quali con poche decine di abitanti. La popolazione parla una variante locale del creolo capoverdiano. L'economia era un tempo basata sull'agricoltura, ma l'impoverimento del suolo ha portato al declino di questa attività a favore della produzione di sale e di datteri. Un ruolo crescente nell'economia di Boa Vista è svolto dal turismo; l'isola è rinomata per la sua popolazione di tartarughe marine, le spiagge, le dune e la musica tradizionale. (Tratto da Wikipedia)


La scelta di Capo Verde, ed in particolare l’isola di Boa Vista, non è stata casuale. Le immagini sul web della spiaggia delle tartarughe, del relitto, la spiaggia dei granchi, gli squali e le balene che si atteggiano a pochi metri dalla costa, ci hanno incuriosito a tal punto di decidere di partire senza compromessi.

Siamo partiti dall’aeroporto di Bologna: chec-in ore 4.30 di mercoledì 2 maggio 2012. Per chi arriva in auto è consigliabile il parcheggio P4: il costo per una settimana è di €.44,00 ( che con lo sconto dell’agenzia, che solitamente vi viene consegnato al chec-in, si riduce a €.34,00 ). Gli altri parcheggi, P1 e P2, sono senz’altro più comodi ma il prezzo della sosta raddoppia o triplica. Nel prezzo del parcheggio (P4) è compresa la navetta andata-ritorno da e per l’aeroporto molto comoda e funzionale. Per info: aeroporto bologna
Abbiamo volato con la compagnia Neos: si vola con un boing 737-800 link neos con scalo a Fiumicino.
Durante il viaggio di andata abbiamo sorvolato il sud della Spagna e poi, scendendo per lo stretto di Gibilterra, il Marocco, e la Mauritania. Se avrete la fortuna di un cielo sereno e di sedere a sinistra dell’aereo, magari al finestrino, lo spettacolo sarà assicurato. Dopo 5 ore e 45 minuti di volo si intravede l’aeroporto di Rabil.
Siamo stati ricevuti dai ragazzi dell’animazione del Marine Club Beach Resort Hotel che ci hanno subito “marcati” con il solito fastidioso braccialettino colorato. Dall’aeroporto al villaggio il percorso è breve: dopo circa 10 minuti, attraversando per la prima volta la cittadina di Sal Rei, e dopo una sosta forzata per la perdita per strada di alcune valige, siamo arrivati al villaggio.

Marine Club Beach Resort Hotel
La struttura si trova direttamente sulla spiaggia di Praia da Cruz ed è collegato da una strada acciottolata alla capitale dell’isola di Boa Vista, Sal Rei, da cui dista circa 1km. Interamente costruito in pietra e strutturato come un piccolo borgo, il villaggio è perfettamente inserito nell‘ambiente circostante e si adagia su un promontorio con una vista sulla incantevole baia. La bella spiaggia, l’imperdibile vista sull’oceano e la vicinanza alla cittadina di Sal Rei, rendono il Marine Club il villaggio ideale per una vacanza piacevole e rilassante.
La spiaggia è attrezzata con lettini ed ombrelloni ad uso gratuito fino ad esaurimento. Adiacente alla stessa un’altra meravigliosa spiaggia libera e non attrezzata di sabbia bianca finissima. I teli mare vengono forniti dalla reception a uso gratuito con cambio giornaliero fino ad esaurimento.
L'hotel dispone di 110 confortevoli camere, tutte costruite in pietra e perfettamente inserite nell’ambiente circostante: la pulizia, il cambio degli asciugamani giornaliera garantiscono un livello di pulizia più che accettabile. Sono suddivise in 3 tipologie: Standard, Superior, tutte vista mare situate in posizione panoramica e con un piccolo terrazzino, e Villa, dotate di un’ampia veranda. Tutte le camere dispongono di aria condizionata (mai usata), televisore, telefono, ventilatore a pale, asciugacapelli ( se avete molti capelli vi consiglio di portare il vostro da casa ), frigobar non rifornito, cassetta di sicurezza gratuita, corrente elettrica a 220 volt con prese di tipo italiano. Sono dotate di 2 letti singoli o di letto matrimoniale. Le camere Standard possono ospitare fino a 2 adulti, le camere Superior possono ospitare fino a 3 adulti oppure 2 adulti con 2 bambini e godono di vista mare dal balcone. Le camere Villa, divise in Villa Standard e Villa Vista Mare possono accogliere fino a un massimo di 6 adulti ospitati in 3 camere da letto e 2 bagni.
Il ristorante del villaggio “Ristorante Tartarughino” si trova in posizione spettacolare dominante il mare. Colazione, pranzo e cena vengono offerti con servizio a buffet ad eccezione delle bevande alcoliche ( vino, birra ecc.) servite ai tavoli. Per evitare problemi di dissenteria e quant’altro, vi consiglio di praticare una profilassi ( una settimana prima e per tutto il periodo del soggiorno ) con prodotti specifici tipo Enterogermina: noi lo abbiamo fatto e, a differenza di tante persone che hanno accusato disturbi, siamo rimasti illesi. Su prenotazione, vi suggerisco una cena a base di aragosta con pagamento di un supplemento di 30€ a persona. La cucina del Marine Club è più che discreta. 
Gli antipasti di verdure, i primi piatti ispirati alla cucina italiana, i grossi pesci preparati in vari modi, potrebbero dare la sensazione di poca scelta e di altrettanta poca fantasia ma, siamo in Africa e per lo più in un'isola che non offre molte primizie: è importante entrare in quest’ottica per passare piacevoli giornate senza troppe aspettative. L’acqua e le bevande non alcoliche sono spartite tramite appositi distributori e biologicamente pure. Il vino e la birra non sono compresi: vi consiglio di chiedere il vino sfuso ( prezzo €.5,00 ½ litro ), risparmierete a fronte del vino esposto il cui prezzo parte dalle 15 euro a bottiglia. Il pagamento delle bevande extra e del caffè, si effettua tramite carta ricaricabile. Questa si può richiedere in reception con la cauzione di 5 euro e ricaricata a piacimento.
Prima di ritornare in Italia la carta và riconsegnata assieme alle chiavi della stanza, ai telecomandi del condizionatore e del televisore. A proposito di televisore ! Quando si arriva al Marine club si è disturbati dalla visione di un’enorme parabola puntata sui satelliti di nord/est: non fatevi ingannare da “tanta robba” ( come grida solitamente l’animatore Tito ); i canali televisivi visibili sono meno di dieci; alcuni locali, altri esteri e dall’Italia solo Rai International è visibile in orari non prestabiliti, non perfettamente e a tratti. In fondo siamo “fuggiti” dall’Italia per un po’ di pace da tutto e da tutti…..non lamentatevi più di tanto !
Il giardino del Marine Club
Se avete necessità di usare il telefono per chiamare in Italia, il villaggio mette a disposizione un servizio “Voip” al costo di 50,00 cent/min verso i fissi e 1,00 €/min verso i cellulari, molto più economico rispetto alle promozioni offerte per l’estero dai gestori italiani.
Inoltre vi è una copertura Wi-Fi su tutta la struttura al costo di 4,00 € (30 minuti), 7,00 € (60 minuti). Le carte di credito che vengono accettate sono Visa e Mastercard non elettroniche. É presente un medico italiano che offre un servizio ambulatoriale ad orari stabiliti. A Boa Vista è inoltre presente un ospedale in grado di affrontare patologie di piccola o media gravità.
La piscina principale ha un’altezza omogenea non superiore al 1,40 mt, è di acqua salata e provvista di idromassaggio; la piscina per bambini è adiacente ad essa.
Il clima è tropicale secco con scarse precipitazioni. La temperatura media annuale e di 27°, quella dell’acqua oscilla tra i 23° e i 28°. La brezza marina, che rende il clima piacevole tutto l’anno, spira più forte da gennaio a marzo. In questi mesi può verificarsi il fenomeno della “bruma seca”, una densa foschia che in genere non dura più di qualche giorno la quale ci ha accolto al nostro arrivo per qualche ora. Nel mese di maggio è consigliabile un abbigliamento adatto allo stesso clima italiano: mettete in valigia anche pantaloni lunghi, felpe e maglioncini leggeri per la sera.
I ragazzi dell’animazione sono tutti o quasi capoverdiani e parlano perfettamente la nostra lingua: non sono mai invadenti e spesso danno l’idea e l’impressione di cercare quella compagnia che, al contrario, dovrebbero dare.
La struttura è dotata di un teatro all’aperto dove l’animazione del villaggio e gruppi provenienti da isole o paesi vicini, si esibiscono in danze, canti e giochi con il pubblico. Appuntamento fuori luogo è la musica liscio che per mezz’ora circa anticipa ogni spettacolo.



Le escursioni.
L’isola di Boa Vista è proprio tutta da scoprire ed il Marine Club offre escursioni per tutti i gusti:

Spiaggia di Santa Monica
Santa Monica
Partenza in Pick-up alla scoperta della bellissima ed incontaminata spiaggia di Santa Monica, dove potrete giocare con le onde e prendere il sole. Lungo la strada è prevista una sosta a visitare il caratteristico paesino di Povoacao Velha, primo insediamento portoghese dell’isola. Si prosegue poi verso la romantica spiaggia di Varandinha dove è previsto il pranzato (al sacco) all’interno di una grotta. Il pomeriggio è dedicato al sole, relax e bagni sull’oceano. Di nuovo in viaggio e sosta al Morro de Areja e alle suggestive dune di Praia de Chaves.

Spinguera
Spinguera
Alla scoperta del nord dell’isola dove il tempo pare fermarsi ed il silenzio è rotto solo dal suono del vento e dal fragore delle onde: l’escursione ideale per chi, per un giorno, vuole assaporare queste meravigliose sensazioni. Partenza in pick-up verso Cabo Santa Maria per vedere il Relitto arenatosi nel 1968 dove nella stessa spiaggia, da luglio a settembre depongono le tartarughe vengono a deporre le uova, seconda tappa al laboratorio artigianale di Rabil. Sosta nel Deserto di Viana dove potrete passeggiare e saltare sulle dune di sabbia finissima proveniente dal Sahara. Pranzo di pesce all’ecolodge di Spinguera (www.spinguera.com), incluso. Sosta alla baia degli squali.


Balena

Alla ricerca delle balene
Un’imperdibile mezza giornata alla ricerca delle balene che transitano davanti all’isola di Boa Vista, navigazione davanti alle spiagge di Chaves, Praia Cabral e Praia da Cruz. Un’esperienza emozionante che difficilmente dimenticherete.




Deserto di roccia
Giro dell’isola
Emozionante giornata alla scoperta dell’isola. Percorrendo strade sterrate a bordo dei pick-up destinazione sud si giunge alla spiaggia di Curral Vehlo e successivamente a Ervatao, una lunga distesa di sabbia bianca con sovrastante oasi ricca di palme da cocco e di prodotti dell’orto. Ultima tappa ai paesini del Norte, lontani dalle influenze turistiche, dove respirerete la vera anima della selvaggia ed incontaminata isola. Il pranzo di pesce in una tipica locanda capoverdiana è compreso ed incluso nel prezzo.

Le dune di Chaves


Santa Monica e Chaves
Mezza giornata in pick-up tutta dedicata al mare ed alle spiagge più belle ed affascinanti dell’isola: Santa Monica e Chaves, dove potrete fare il bagno e giocare con le onde. Visita al paesino di Povoacao Vehla e all’asilo.





Tutte le escursioni sono a pagamento ed il prezzo varia dalle 30,00 alle 50,00 euro ma, se riuscite a contattare indipendentemente un autista di pick-up, potete personalizzare al meglio le vostre uscite spendendo molto meno.
Sono previste anche escursioni giornaliere o personalizzate in quad e/o in groppa al cammello.
A piedi, a poche centinaia di metri dal Resort, potrete andare in escursione alla Chiesetta di Fatima e sostare per un bagno a Praia de David.
La chiesetta di Fatima

Bambini a dottrina
La domenica è prevista l’uscita in paese per la Santa Messa, dove consiglio di partecipare. Sarete a contatto con i bambini vestiti a festa e assisterete alla celebrazione gospel del pastore e della maestra della scuola di Sal Rei. Non dimenticate di portare qualcosa ai bambini; quaderni, penne, pennarelli e tutto ciò che gli può essere utile per la scuola.





Chiesa di Santa Isabella
Sal Rei
Il paese dista un chilometro, poco più, dal Marine Club. Non è salutare fare questo percorso a piedi di notte in quanto si sono verificate alcune aggressioni. Il taxi costa 3,00 euro e credo sia il mezzo più idoneo e sicuro. Una volta in paese, specialmente se viaggiate da soli o in coppia, sarete “assaliti” dai venditori ambulanti che vi proporranno direttamente l’affare oppure vi faranno da guida del paese pretendendo ( ma questo lo scoprirete alla fine ) la visita presso il loro negozio di souvenir con opere uniche di cui tutti ne asseriscono la fabbricazione e l’esclusiva. In realtà l’artigianato, da negozio a negozio, è pressoché identico: statuette, collane, quadretti di sabbia, ecc. In paese esistono ben 20 negozi in mano ai cinesi e questo mi fa pensare !!!
Personaggio

Tuttavia l’acquisto di un gadget, un ricordo dell’Africa non lo si nega a nessuno: per questo, all’interno del Marine Club c’è un punto vendita di queste creazioni ad un prezzo sicuramente più basso di quello che, nonostante la bravura, riuscirete a strappare ai venditori di strada.





Il viaggio è terminato una settimana più tardi partendo con la stessa compagnia di volo verso Fiumicino facendo uno scalo tecnico di circa mezz’ora sull’isola di Sal per poi proseguire ed arrivare a Bologna a mezzanotte circa.

Una galleria fotografica potrete vederla a questo link: http://www.flickr.com/photos/lucammello/sets/72157629708800318/


Scroll to Top